Derbigum corsi di formazione- Press Room Soluzione Group

Oltre 1200 iscritti ai corsi Derbigum nell’ultimo trimestre: protagonista indiscussa l’ecosostenibilità

Oltre 300 i partecipanti al percorso formativo organizzato dall’azienda focalizzato sulla “Tecnica dei sistemi di copertura impermeabili e a verde pensile”. Boom di presenze anche per i progetti formativi dedicati ai propri DAC – Derbigum Approved Contractor con un tasso di partecipazione che ha sempre superato il 60%.

La formazione DERBIGUM non si è mai fermata e, anche nel pieno dell’emergenza sanitaria, è riuscita a ottenere grandi risultati con oltre 1200 iscritti ai corsi online organizzati nell’ultimo trimestre, per oltre 800 partecipanti effettivi. La presenza di tutti gli stakeholder agli appuntamenti formativi è stata molto elevata con un tasso di partecipazione che ha sempre superato il 60%, raggiungendo nel caso di seminari con Ordini Professionali la soglia dell’80%. Le iscrizioni perlopiù di professionisti del mondo della progettazione (oltre 450 architetti, più di 220 ingegneri e circa 300 geometri) provengono con maggiore densità dall’area geografica del Nord Italia (Valle D’Aosta, Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli e Trentino) con oltre 450 iscrizioni; seguono a pari merito la zona centrale (Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria) e il centro-sud (Lazio, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata, Molise, Calabria, Sicilia e Sardegna) entrambe con oltre 270 registrazioni.

Grande successo riscosso per il ciclo di seminari focalizzati sulla “Tecnica dei sistemi di copertura impermeabili a verde pensile”, organizzati dall’azienda in collaborazione con un’azienda italiana professionista del verde pensile tecnologico. Sono oltre 300 in totale, i progettisti che hanno partecipato a questo “tour” formativo virtuale, accreditato dagli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti e dei Geometri di Novara, Pescara e Lecco. Relatore per tutti i tre incontri realizzati è stato Cristian Costa – Technical Consultant di DERBIGUM, che ha offerto indicazioni utili sulla corretta progettazione delle impermeabilizzazioni e del verde pensile, portando consapevolezza verso aspetti spesso sottovalutati, così da evitare in futuro le problematiche più classiche.

Oltre a questi seminari, l’azienda ha lanciato un ciclo di 14 video formativi specifici per progettisti e professionisti del settore delle impermeabilizzazioni, così come webinar della durata di 30-45 minuti rivolti esclusivamente ai DAC – Derbigum Approved Contractor, la rete di Applicatori Approvati capillare su tutto il territorio italiano, specializzati nelle impermeabilizzazioni con sistema DERBIGUM. Gli appuntamenti hanno fornito competenze teoriche e pratiche sulle ultime novità della multinazionale belga nel campo delle impermeabilizzazioni e non solo. In questi incontri sono stati introdotte le novità dedicate alla norma UNI 8178-2 sulle impermeabilizzazioni, così come le informazioni sui CAM – Criteri Ambientali Minimi per la progettazione di edifici e ristrutturazioni per la Pubblica Amministrazione e, infine, la formazione pratica sugli strumenti digitali attraverso Approof Project, che permette agli applicatori di creare autonomamente i propri capitolati con i prodotti Derbigum.

Un programma di formazione mirato e specifico, pronto a rinnovarsi già per il mese di luglio, con un ricco calendario di corsi online. Da settembre ripartiranno invece i seminari in streaming organizzati con gli Ordini Professionali di architetti, ingegneri e geometri, a conferma del profondo impegno e della volontà di DERBIGUM di divulgare e condividere la propria riconosciuta cultura ed expertise nel mondo delle coperture.

www.derbigum.it

About DERBIGUM

DERBIGUM è oggi partner e punto di riferimento per l’impermeabilizzazione di coperture attraverso soluzioni di altissima qualità, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, a basso impatto ambientale, sostenibili e sicure, semplici nell’applicazione, in grado di proteggere dagli agenti naturali e da qualsiasi condizione climatica, garantendone la tenuta e la durata nel tempo. Il gruppo, di proprietà 100% belga, vanta unità di produzione in Belgio, a Lot e Perwez con filiali in Olanda, Francia, Italia, Svezia, Norvegia, Svizzera, Sudafrica. La società è poi rappresentata anche in Danimarca, Finlandia, Gran Bretagna, Spagna, Portogallo e Romania con più di due terzi della produzione destinati all’export. Il fatturato consolidato è pari a 107 milioni di euro, 350 gli addetti e una produzione annua di 10,6 milioni di m2 di membrane impermeabili e oltre a 3,2 milioni di kg di prodotti liquidi.

Condividi