IMA e Derbigum, una collaborazione all’insegna del rispetto di ambiente e persone

L’azienda specializzata in coperture ha realizzato il tetto della sede di IMA – 48 siti produttivi e 6.200 collaboratori – leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari, tè e caffè

IMA è un’azienda che fa parte di quel tessuto di imprese che ha reso ricca l’Emilia Romagna e l’Italia.  Attenta alla qualità e alla crescita sostenibile, vocata all’export, IMA è leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari, tè e caffè. La sua missione è investire in tecnologie per migliorare la qualità della vita sul pianeta, ridurre gli sprechi alimentari, avere farmaci efficaci e non soggetti a deterioramento, crescere in modo rispettoso dell’ambiente nel quale opera. Fondata nel 1961, oggi IMA conta 48 siti produttivi dove sono impegnati 6.200 dipendenti, ha una rete di vendita in 80 Paesi e un export che sfiora il 90 percento del fatturato complessivo.

IMA ha sede a Bologna ed è quasi una vicina di casa della sede italiana di Derbigum, 85 anni anni di esperienza nel settore delle coperture, altra azienda emiliana che è cresciuta nel tempo grazie a innovazione, qualità, attenzione alla sostenibilità. Le due aziende si conoscono e negli anni hanno costruito relazioni e rapporti durevoli. Derbigum ha realizzato diverse coperture per le sedi di IMA, l’ultima delle quali ad Ozzano dell’Emilia, dove ci sono uffici dirigenziali e un magazzino.

In questo sito una sezione di circa 600 metri – nella quale ci sono uffici e alcuni macchinari di particolare importanza – è stata impermeabilizzata con Derbigum SP, una membrana particolarmente resistente in grado di resistere al fuoco e di assicurare una longevità superiore ai 40 anni alla copertura. Su altri 200 metri quadrati è stato installato Derbicolor FR verde, in grado quindi di armonizzarsi con l’ambiente circostante. Per altri 1.500 metri quadrati circa è stato utilizzato infine Derbigum GC AR, la membrana antiradice pensata appositamente per installazioni in totale sicurezza sotto i tetti verdi. In una delle sezioni è stato infatti realizzato un giardino intensivo con ulivi all’interno dell’edificio. Il cantiere, iniziato lo scorso anno, è stato ultimato nel 2021, nei tempi previsti.

La collaborazione tra Derbigum e IMA è di lunga data e si basa sulla fiducia reciproca. Entrambe le aziende sono cresciute nel tempo e hanno prestato particolare attenzione alla sostenibilità in tutte le sue accezioni. IMA zero è infatti il progetto che nasce per ridurre al minimo l’impatto ambientale nella produzione industriale e promuovere e creare un habitat di lavoro e di vita che metta sempre le persone al centro. No Roof To Waste è invece il programma attraverso il quale Derbigum ha realizzato un sistema di riciclo delle membrane bituminose unico, assumendosi la piena responsabilità ecologica e sociale dei processi e dimostrandosi campione dell’economia circolare.

 

www.derbigum.it

About DERBIGUM
DERBIGUM è oggi partner e punto di riferimento per l’impermeabilizzazione di coperture attraverso soluzioni di altissima qualità, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, a basso impatto ambientale, sostenibili e sicure, semplici nell’applicazione, in grado di proteggere dagli agenti naturali e da qualsiasi condizione climatica, garantendone la tenuta e la durata nel tempo.  Il gruppo, di proprietà 100% belga, vanta unità di produzione in Belgio, a Lot e Perwez con filiali in Olanda, Francia, Italia, Svezia, Norvegia, Svizzera, Sudafrica. La società è poi rappresentata anche in Danimarca, Finlandia, Gran Bretagna, Spagna, Portogallo e Romania con più di due terzi della produzione destinati all’export. Conta ad oggi 350 addetti e una produzione annua di 10,6 milioni di m2 di membrane impermeabili e oltre a 3,2 milioni di kg di prodotti liquidi.

Condividi